Benvenuto!

CostruttivismoIl Cognitivismo Costruttivista

La realtà non va considerata come un qualcosa di oggettivo, indipendente dall'individuo che ne fa esperienza, poiché è il soggetto stesso che la crea, partecipando in maniera attiva alla sua costruzione.

Assunti: (a) L'individuo partecipa attivamente alla costruzione della propria conoscenza. (b) In ogni soggetto esiste un'organizzazione affettiva di base che determina la forma della propria esperienza; (c) l'uomo viene visto come un sistema auto-organizzantesi che protegge la propria integrità e mantiene la propria stabilità (autopoiesi).

Read more: Benvenuto!

Protocollo d'Intesa tra l'Asl di Carbonia e l'Istituto di Psicologia Post- Razionalista (IPRA): opzione o necessità?

Facciamo la differenza!!!

La necessaria connessione fra modelli teorici, pratica psicoterapeutica e ricerca clinica impongono ormai una stretta cooperazione fra Scuole di Specializzazione Post-universitarie in Psicoterapia e Sistema Sanitario pubblico: ed in questa prospettiva, nasce il partenariato fra Servizio Psicosociale e IPRA, col comune progetto di ottimizzare i percorsi formativi degli specializzandi e di sviluppare processi innovativi di ricerca clinica.

Read more: Protocollo d'Intesa tra l'Asl di Carbonia e l'Istituto di Psicologia Post- Razionalista (IPRA):...

Proposte Formative

Formazione NewsIn collaborazione tra ASL 7 e IPRA

Per l'anno accademico 2014-2015 sono previsti una serie di eventi formativi riguardanti l'ambito della Psicoterapia Cognitiva Post-razionalista.

(a) Una prima annualità della Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Cognitiva Post-Razionalista.

Scarica il programma della Scuola per l'anno accademico 2014-2015

(b) Un Training in Psicoterapia Cognitiva Post-Razionalista.

(c) Un Master di primo livello in Psicofisiologia Clinica e Biofeedback.

Le date di inizio e le modalità di iscrizione saranno pubblicate, a breve, sul sito.

Calendario eventi

Per informazioni: Servizio Psicosociale della ASL 7 di Carbonia  Telefono 0781 3922406  E-mailThis email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Programma Congresso Siena

Congressi Post-razionalisti

Articoli Recenti:

 La Famiglia che uccide - Morton Schatzman

  Schizofrenia simbolo sacro della psichiatria - Thomas Szasz​

 Pubblicazioni di Vittorio Gallese

 Note a margine di un caso clinico di psicosi - S. Blanco

 Ipotesi sulla Realtà - F. Coppola

 Un caso clinico di tipo fobico trattato nel 1993 - S. Blanco

 Emotion, Cognition, and Behavior - R. J. Dolan

 The age of unreason

 Costi sanitari e sociali dei disturbi mentali

 Esperienza digitale e Sé Virtuale

 Articoli sulla questione del Sè e dell'identità personale

 In Between Ordinary Sadness and Clinical Depression

 La parabola del cieco post-razionalista 2: dal determinismo della teoria della reciprocità alla dottrina dello spazio autonomico

 Articles on Embodying Emotion

 Biology of love

 La Teoria Polivagale di Stephen Porges

 Binding Action and Emotion in First-Episode Schizophrenia

 The Distinction Between Innate and Acquired Characteristics

 Identità in rete: il Sè virtuale

Psicoterapia e Realtà Virtuale

Psicoterapia e Realtà VirtualeRiflessioni

Articoli su Psicoterapia e Realtà Virtuale

La psicoterapia può diventare uno fra più promettenti e interessanti ambiti di applicazione della Realtà Virtuale (VR) e della tecnologia della simulazione (Simulation Technology). La VR ha dimostrato di essere uno strumento efficace per via della capacità di un computer di fornire immagini, suoni e, in alcuni casi, altre informazioni sensoriali come il tatto e il movimento, in grado di riprodurre una situazione fisica il più possibile simile alla realtà, anche se solo in senso virtuale.

Read more: Psicoterapia e Realtà Virtuale

Il "IN-OUT DASQ": un questionario per l'assessment dello stile affettivo

PersonalityThe In-Out dispositional affective style questionnaire (IN-OUT DASQ): an exploratory factorial analysis

La questione sulle differenze individuali è sempre stata un'importante area di ricerca in psicologia e, più recentemente, nell’ambito delle neuro-immagini. Una delle principali fonti di variabilità interindividuale sembra derivare da differenze nelle disposizioni affettive di base.

Al fine di dare un contributo in questo campo di ricerca, gli autori hanno  sviluppato un nuovo tipo di assessment, l’In-Out Dispositional Affective Style Questionnaire (IN-OUT DASQ), per misurare la propensione tra due modi diversi di sentirsi situati: (a) uno prevalentemente legato al proprio corpo nel caso di una tendenza inward e (b) uno ancorato esternamente nel caso di una tendenza outward (Arciero and Bondolfi, 2009).

Read more: Il "IN-OUT DASQ": un questionario per l'assessment dello stile affettivo

Il Post-razionalismo di Vittorio Guidano

Il Post-razionalismo di Vittorio GuidanoDal comportamentismo al Post-Razionalismo

Nel tracciare il profilo evolutivo delle vicissitudini fra teoria e pratica di un terapista cognitivo è forse utile soffermarsi brevemente sugli aspetti che, nell’intraprendere la carriera psicoterapeutica, lo hanno fortemente orientato verso l’individuazione di uno specifico orientamento che in pochi anni sarebbe sfociato nel cognitivismo contemporaneo.

Read more: Il Post-razionalismo di Vittorio Guidano

Giampiero Arciero: il futuro e il passato della psicoterapia post-razionalista

Giampiero Arciero: il futuro e il passato della psicoterapia post-razionalistaL’origine

Il termine post-razionalismo fu coniato da Vittorio F. Guidano alla fine degli anni ’80 per indicare un nuovo modo di concepire la psicologia caratterizzato dal riconoscimento dell’individuo come irriducibile generatore di significato.  In realtà l’apparire di questo termine definiva un movimento che aveva le sue radici nella rivoluzione cognitiva degli anni ’70 e che si era andato caratterizzando per la particolare enfasi sull’epistemologia considerata come la disciplina di base su cui fondare il programma sia teorico che clinico di una psicologia scientifica.

Read more: Giampiero Arciero: il futuro e il passato della psicoterapia post-razionalista