Aree di Intervento

La Psicodiagnosi in ambito clinico e forense

La psicodiagnosi, uno strumento per meglio conoscere l’organizzazione della personalità umana

Diagnostica psicologica dell’adulto e dell’età evolutiva

Per psicodiagnosi si intende quel ramo della psicologia che si occupa di individuare, descrivere e comprendere le peculiarità e le componenti specifiche che compongono e definiscono la personalità di un individuo. Il fine è quello di arrivare ad una diagnosi per poter definire i comportamenti abituali delle persone e per individuare la presenza o meno di disturbi affettivo emotivi e cognitivi (memoria, linguaggio, pensiero, intelligenza, etc.) attraverso l’uso di strumenti ideati appositamente per questo: colloqui clinici e test psicodiagnostici.

La psicodiagnosi non è una valutazione o un’etichetta per “classificare” l’individuo, ma un insieme di tecniche utilizzate per capire cosa sta succedendo in quel particolare momento della propria vita, per poter aiutare al meglio il paziente a conoscersi, capirsi e poter quindi stare meglio.

Al termine dei colloqui clinici (4-5) e della somministrazione del materiale testistico (il numero di sedute varia in base al tipo di sofferenza del paziente e al numero di test necessari per capirla, che si valuta caso per caso) ci sarà un ulteriore colloqui, che si chiama “colloquio di restituzione”, in cui si parla approfonditamente di quanto emerso negli incontri precedenti e si valuta la necessità o meno di intraprendere un percorso psicologico, di sostegno o di psicoterapia individuale.

Servizi Offerti

  • psicodiagnosi in età evolutiva – consiste in un numero di colloqui che varia a seconda della richiesta, vengono somministrati dei test cognitivi e/o emotivi o effettuata l’osservazione del comportamento del bambino in situazioni di gioco libero e/o strutturato. L’obiettivo è quello di capire se le competenze del bambino corrispondono alla su età cronologica e se sussistono problematiche relazionali con gli adulti e/o con i pari e l’area cognitiva.
  • psicodiagnosi dell’adulto – consiste in un numero di colloqui variabili a seconda della richiesta, vengono somministrati dei test cognitivi e/o emotivi ed effettuati colloqui clinici. L’obiettivo è quello di valutare il tipo di disagio che l’individuo sta vivendo al momento della diagnosi, per aiutarlo a capire il motivo della sua sofferenza, motivo che lo ha portato a decidere di intraprendere questo percorso.
Tags

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »
Close